Archivio dei tagistruzione

Diadmin

Contributi allo studio Fondazione Silvio Tronchetti Provera

La Fondazione Tronchetti Provera, in attuazione della Convenzione di collaborazione didattica con la nostra Università istituisce otto contributi allo studio per un corrispettivo di 1500 euro ciascuno:

Scarica il bando

Le borse verranno conferite in occasione dell’Open Day di Data Science ( 22 maggio , Aula Magna – Edificio U6 @Unimib ) e per l’occasione interverrà il Presidente Dott. Marco Tronchetti Provera per illustrare l’iniziativa che si colloca in un piano di Partnership ben più ampia e duratura con il Corso di Laurea.

Deadline: ore 12:00 del 7 maggio 2018

La Fondazione Silvio Tronchetti Provera è nata nel 2001 per promuovere, senza finalità di lucro la ricerca, anche applicata, nei settori dell’economia, delle scienze, delle tecnologie e del management.

Diadmin

Erasmus: 3 grandi motivi per partire

Cos’è Erasmus+?

Erasmus+ è il progetto lanciato dall’UE per scopi didattici (istruzione e formazione) ma anche gioventù e sport in Europa. Nel 2017 si festeggiano i 30 anni dalla nascita del Programma (1987) e dall’adesione italiana, che con il 10% di cittadini che aderiscono per partire si posiziona al 4^ posto tra i paesi partecipanti, dopo Spagna, Germania e Francia.

Il nuovo Programma Erasmus+, sintesi di programmi precedenti prevede che nel periodo 2014-2020 vengano stanziati 14,7 miliardi di euro per dare la possibilità di formarsi, acquisire esperienze professionali cross-modali a oltre 4 milioni di cittadini europei. Non si parla solo di studenti, infatti gli interlocutori sono una vasta gamma di persone e organizzazioni. Ma ora cerchiamo di spiegare cosa ti può spingere a fare domanda per un bando Erasmus:

  1. Imparare una lingua straniera:

    Parlare più lingua è fondamentale in un mondo cosmopolita come il nostro, ma è stato dimostrato che parlare in una lingua diversa dalla propria stimola il pensiero logico, la risoluzione dei problemi, inoltre le persone bilingue hanno maggiore flessibilità cognitiva. Ma non si tratta solo di questo, si tratta di una totale immersione in una cultura nuova, conoscere nuovi amici e fare nuove esperienze. non sono 6 mesi della tua vita, ma una nuova vita in 6 mesi.

  2. Migliorare il proprio curriculum:

    Secondo una ricerca promossa dalla Commissione Europea  e dal Ministero dell’Istruzione pubblicata durante il venticinquesimo anniversario del programma il 78% dei responsabili delle risorse umane intervistati avrebbe dichiarato che, a parità di titoli del candidato, la scelta ai fini dell’assunzione ricadrebbe maggiormente su coloro i quali possono certificare una esperienza Erasmus . Fonte Sole 24 ore

  3. Diventare più indipendenti:

    Mai più mammoni e choosy, trascorrere un periodo all’estero può insegnarti a vivere con lo stretto necessario e a cavartela con le tue forze in un paese diverso dal tuo. Sviluppare il tanto amato e discusso problem solving.